Panini dolci con metodo Tang Zhong

Panini dolci con metodo Tang Zhong

Panini dolci con metodo Tang Zhong, una ricetta che neanche nei vostri sogni più proibiti avete mai visto 😂 (Altro che cinquanta sfumature di rosso, grigio, bianco).

Questi panini sono la scelta per la Re-Cake di Ottobre, fidatevi di noi!

Me li sto sognando mentre ve ne parlo….

Soffici panini dolci ripieni di tanta crema pasticciera, perfetti per la colazione o perchè no, per le merende dei vostri bimbi, la loro morbidezza è merito del metodo Tang Zhong.

Il metodo Tang Zhong è una tecnica di panificazione di origine giapponese che permette di realizzare prodotti sofficissimi e leggeri partendo da acqua e farina. Il water roux è uno starter, un preimpasto di acqua e farina in rapporto 1:5 che viene portato alla temperatura di 65°. Avremo un preimpasto gelatinoso che dopo essere stato raffreddato viene unito all’impasto.

Vi lascio la ricetta, voi correte in cucina e preparate questi panini dolci con metodo Tang Zhong.

Io penso proprio che andrò a preparare altre ricettine con questo metodo da lasciarvi molto presto!!

Panini dolci con metodo Tang Zhong

***Ricetta tratta dal blog A Way Of Mind tradotta e riadattata per Re-Cake***
Porzioni: 12 panini

Ingredienti

Per il water roux:

  • 30 g di farina forte
  • 150 ml di acqua

Per l'impasto:

  • 200 g di farina forte
  • 200 g di farina 00
  • 5 g di lievito di birra in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 30 g di zucchero
  • 15 g di latte in polvere o lecitina opzionali
  • 1 uovo + un altro per spennellare
  • 120 ml di latte
  • 125 g di Tang Zhong
  • 45 g di burro morbido

Per la crema pasticcera:

  • 300 ml di latte intero
  • 200 ml di panna o altro latte
  • 5 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di amido di mais
  • Un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semi di mezza bacca

Per lucidare:

  • 1 cucchiaino di golden syrup (o miele leggero o sciroppo di glucosio + 3 cucchiai di latte
  • Istruzioni

Istruzioni

  • Preparate il water roux / Tang Zhong.
  • Mettete la farina necessaria al water roux / Tang Zhong in una casseruola, versate l’acqua a filo e mescolate con una frusta. Cuocete su fuoco basso e sempre mescolando portate a 65°. Dovete ottenere una specie di gelatina. Mettetela in una ciotola, copritela con pellicola a contatto e mettetela subito in frigo o in freezer per velocizzare.
  • Preparate la crema.
  • Scaldate il latte e la panna con la vaniglia (se usate il baccello prelevate i semi e mettete in infusione anche il baccello, che rimuoverete in seguito).
  • Mescolate i tuorli con lo zucchero. Unite gli amidi e mescolate ancora. Unite poco a poco il latte caldo, sempre mescolando. Rimettete la miscela di uova e latte nella casseruola e portate a ebollizione, continuando a mescolare finché la crema non si sarà addensata. Togliete dal fuoco.
  • Trasferite metà della crema ottenuta in un contenitore o una teglia bassa, coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare in freezer (ma non dovrà congelare).
  • Mettete il resto della crema in una sàc à poche e lasciate raffreddare anche questa in freezer. Dopo circa un’ora, mettete le creme in frigo.
  • Preparate l’impasto dei panini
  • Nella ciotola della planetaria mettete le due farine, il lievito, il sale, lo zucchero, il latte in polvere, l’uovo e il water roux. Azionate la planetaria al minimo e iniziate ad aggiungere il latte gradualmente. Quando inizia a formarsi l’impasto, aggiungete pian piano il burro e lavorate il tutto per una decina di minuti. Fate la prova del velo: l’impasto sarà ben incordato quando, se steso e tirato con le dita, formerà un velo trasparente senza rompersi.
  • Mettete l’impasto in una ciotola leggermente unta, coprite e lasciate lievitare finché non sarà raddoppiato di volume. Ci vorranno un paio d’ore. Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e dividetelo in 12 pezzi. Ricavate da ciascun pezzo delle palline e lasciatele riposare per 10 minuti.
  • Appiattite l’impasto fino a ottenere dei dischetti e mettete su ciascuno un cucchiaino colmo di crema prelevata dal contenitore.
  • Richiudete i panini, sigillate bene i bordi e mettete la chiusura sotto, quindi poggiateli su una placca da forno e fate lievitare fino al raddoppio (ci vorrà un’oretta). Spennellate i panini con l’uovo. Con la crema nella sàc à poche formate una spirale di crema su ciascun panino iniziando dal centro verso l’esterno.
  • Mettete un contenitore pieno di acqua nel forno e preriscaldatelo. Cuocete i panini a 180 gradi per 15 minuti o finché non sono dorati. Sfornate i panini, lucidateli con la glassa mentre sono ancora caldi e fateli raffreddare su una gratella.

INDICAZIONI PER PARTECIPARE
Potrete decidere se rifare la ricetta di Re-Cake 2.0 esattamente come proposta da noi o con delle personali varianti, reinterpretandola come desiderate. Dovrete però rispettare dei “paletti” decisi da noi.

QUESTO MESE DOVETE OBBLIGATORIAMENTE:

  • Utilizzare il METODO TANG ZHONG per la preparazione dei panini
  • Utilizzare crema, marmellata o quello che volete per la farcia, l’importante è che sia FATTA IN CASA. Niente di comprato, mi raccomando 

QUESTO MESE POTETE VARIARE:

  • Tutto quanto non menzionato

PER COLORO CHE HANNO ALLERGIE, INTOLLERANZE O PROBLEMI CON DETERMINATI ALIMENTI, SONO CONCESSE TUTTE LE MODIFICHE DEL CASO

___________________________________________________

Noi l’abbiamo già testata, da oggi nei nostri blog potete trovare le nostre osservazioni, i suggerimenti e le curiosità in merito.

Ecco i link:

Alessandra: www.lacucinadiziaale.it
Giulia: http://www.giuliaantonini.it/

Admin-per-un-mese Michela del blog My Kitchen Dictionary

Prelevate la locandina e leggete il regolamento del gruppo:
https://www.facebook.com/groups/1100958140101179/

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram

38   323
59   479
37   415
40   339
43   101